35TFF: Il programma di sabato 25 novembre



CINEMA CLASSICO

09:00 – LITTLE TITO AND THE ALIENS – TITO E GLI ALIENI  di Paola Randi

2017

92′

Italia

Proiezione stampa

Da quando ha perso la moglie, il professore vive isolato dal mondo nel deserto del Nevada, accanto all’Area 51. Dovrebbe lavorare a un progetto segreto per il governo degli Stati Uniti, ma in realtà passa le giornate sul divano ad ascoltare il suono dello spazio. Un giorno gli arriva un messaggio da Napoli: suo fratello sta morendo e gli affida i suoi figli, Anita, sedici anni, e Tito, sette.


11:00 – THE DISASTER ARTIST di James Franco

2017

98′

USA

Proiezione stampa

Greg è un giovane aspirante attore che frequenta una scuola di recitazione a San Francisco con risultati piuttosto scarsi: apparentemente è l’unico a non accorgersi della totale mancanza di talento che lo affligge. Frustrato e demotivato, stringe amicizia con il compagno di classe Tommy, che alla legnosità da palcoscenico di Greg oppone uno stile sopra le righe. Con risultati disastrosi. Un personaggio singolare, inesorabilmente entusiasta, che cela, con sospetto e voluto mistero, età, origine geografica e provenienza delle proprie risorse economiche. Quando i due si trasferiscono a Los Angeles, pronti a tentare la scalata a Hollywood, si scontrano con mille rifiuti, spesso umilianti. Non per Tommy, che decide, dato che nessuno vuole fornirgliene l’occasione, di scrivere, dirigere e produrre The Room, il loro esordio, che, secondo i suoi piani, dovrebbe lanciarli nel dorato mondo dello Star System. Il risultato? Un melodramma senza capo né coda, divenuto un cult movie e da più parti definito «il più grande film brutto mai realizzato». Ispirato a una storia vera.


13:45 – THE SUMMIT di Santiago Mitre

2017

114′

Argentina, Francia, Spagna

Proiezione stampa

Durante un vertice che riunisce i capi di Stato latinoamericani in un hotel isolato sulle Ande, il presidente argentino Hernán Blanco viene coinvolto in un caso di corruzione che riguarda sua figlia. Mentre cerca di sfuggire a uno scandalo che minaccia di porre fine alla sua carriera e distruggere la sua famiglia, deve anche difendere gli interessi politici ed economici di tutto il continente. [rm]


16:00 ARPÓN di Tom Espinoza

2017

82′

Argentina, Venezuela



Proiezione stampa

Arguello è il preside di una scuola appena fuori Buenos Aires che ogni giorno sottopone gli studenti a perquisizioni per paura che negli zaini si nasconda qualcosa di pericoloso. Cata è una studentessa di quattordici anni che ha un incidente nei pressi di un lago, e si ferisce. In attesa che i suoi genitori arrivino, Arguello rimane con lei per alcune ore. Che cambieranno le loro vite per sempre. [rm]


17:45 THE DEATH OF STALIN  di Armando Iannucci

2017

107′

Francia, UK

Proiezione stampa

Il 1953 sembra un anno come tanti nel mandato di Stalin: sicuro (ma non troppo) del suo potere, continua a ordinare omicidi e deportazioni di dissidenti, a oscurare la libertà di espressione e a tenere in riga la corte di personaggi che gli ruota intorno. Quando, una mattina, viene trovato riverso sul pavimento, proprio tra questi ultimi scoppia il panico… E ovviamente anche la corsa per la sua successione. Chi la spunterà tra Chruščёv, più simile a un mafioso che a un politico, la mina vagante Molotov, il mite Žukov e il malvagio Berija?

 


20:00 WHAT HAPPENED TO MONDAY – SEVEN SISTERS  di Tommy Wirkola

2017

123′

UK, Francia, Belgio, USA

Proiezione stampa

L’aumento incontrollato della natalità ha costretto i governi a mettere in atto una drastica politica del figlio unico, decisa dal Bureau per il controllo delle nascite, diretto dalla dottoressa Cayman. Politica che impone l’ibernazione dei figli in eccesso. Una donna muore durante il parto di sette gemelle, e per salvarle tutte il nonno le nasconde chiamandole Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato e Domenica. Ognuna potrà uscire di casa solo nel giorno della settimana corrispondente al proprio nome con l’identità di Karen Settman e il divieto assoluto di rivelare il segreto di famiglia. Nascoste per sei giorni a settimana, le sette sorelle sono libere di essere loro stesse solo nella prigione dell’appartamento in cui vivono. Tutto procede fino a che, un giorno, Lunedì non fa più ritorno a casa…

 


22:30 FAITHFULL di Sandrine Bonnaire

2017

61′

Francia

Proiezione stampa



A diciassette anni regina incontrastata della Swinging London, grazie al successo ottenuto con i primi singoli nelle classifiche inglesi. Poi compagna e musa di Mick Jagger, che a lei si è ispirata per alcuni dei pezzi più celebri da lui scritti e cantati nei Rolling Stones. Quindi la discesa nel baratro nella dipendenza dalle droghe e dall’alcol, l’anoressia, l’abbandono da parte di Jagger, gli scandali, lo stallo della carriera, l’eclissarsi della celebrità, l’oblio… Fino al ritorno sulle scene, come cantante e attrice, e il riconoscimento universale di ciò che ha rappresentato, e che continua a rappresentare, per un’intera generazione. La vita di Marianne Faithfull è stata questo ma non solo: un arcobaleno in cui troppe volte i colori iridescenti sono stati oscurati da tinte fosche e che lei stessa ci svela in una serie di interviste, intervallate a materiali d’archivio e testimonianze esclusive di chi è stata al suo fianco, ripercorrendo in modo disincantato splendori e miserie, in un racconto in cui la fine lascia spazio alla rinascita. [mp]


CINEMA MASSIMO – SALA 1

11:00 EQUILIBRA SOSTIENE IL CINEMA DI QUALITÀ

Nella “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne”, incontro e dibattito moderato da Martina Pascutti alla presenza del cast e della regista.

A seguire proiezione di

CRISTALLO di Manuela Tempesta (Italia, 2017, DCP)

 


14:30 FINDING YOUR FEET – RICOMINCIO DA ME  di Richard Loncraine

2017

111′

UK

Quando «Lady» Sandra Abbott scopre che il marito, con cui è sposata da quarant’anni, la tradisce con la sua migliore amica, cerca rifugio dalla sorella più grande e separata, Bif. Le due donne non potrebbero essere più diverse e Sandra è un pesce fuor d’acqua accanto alla sorella, uno spirito libero che passa da una relazione all’altra. Ma la diversità è proprio ciò di cui Sandra ha bisogno. Così seppur riluttante si lascia trascinare da Bif a una lezione di community dance, dove comincia a poco a poco a trovare il suo passo… e l’amore. [rm]

 


17:00 LITTLE TITO AND THE ALIENS – TITO E GLI ALIENI  di Paola Randi

2017

92′

Italia

La proiezione sarà presentata da Paola Randi e da Valerio Mastrandrea, Clémence Poésy e Miguel Herrera (attori)

Da quando ha perso la moglie, il professore vive isolato dal mondo nel deserto del Nevada, accanto all’Area 51. Dovrebbe lavorare a un progetto segreto per il governo degli Stati Uniti, ma in realtà passa le giornate sul divano ad ascoltare il suono dello spazio. Un giorno gli arriva un messaggio da Napoli: suo fratello sta morendo e gli affida i suoi figli, Anita, sedici anni, e Tito, sette. [rm]

 


19:15 LA CORDILLERA – THE SUMMIT  di Santiago Mitre

2017

114′

Argentina, Francia, Spagna

La proiezione sarà presentata da Santiago Mitre

Durante un vertice che riunisce i capi di Stato latinoamericani in un hotel isolato sulle Ande, il presidente argentino Hernán Blanco viene coinvolto in un caso di corruzione che riguarda sua figlia. Mentre cerca di sfuggire a uno scandalo che minaccia di porre fine alla sua carriera e distruggere la sua famiglia, deve anche difendere gli interessi politici ed economici di tutto il continente. [rm]


22:00 REVENGE di Coralie Fargeat

2017

108′

Francia

La proiezione sarà presentata da Matilda Lutz (attrice)

Jen, una lolita dei giorni nostri, viene invitata dal suo ricco amante alla tradizionale battuta di caccia che l’uomo è solito organizzare con due amici. Lontana da tutto e immersa nello spettacolare scenario del Grand Canyon, la ragazza diventa presto preda del desiderio degli uomini e la gita prende una piega inaspettata.


23:59 NOTTE HORROR

KUSO di Steve

2017

96′

USA

Los Angeles è stata colpita da un terremoto devastante che l’ha distrutta completamente. O quasi. I sopravvissuti all’apocalisse sono riusciti a mettere in piedi un canale televisivo improvvisato, in cui riversano tutto l’abbrutimento e lo squallore di cui ormai le loro vite sono fatte: la mutazione genetica e la malattia hanno preso il sopravvento, così come la deformità fisica e mentale. In uno scenario fatto di pus, ferite mai rimarginate, piaghe, aberrazione e perversioni, due giovani cantano e si accoppiano in modo bizzarro; un’anziana, che inspiegabilmente parla giapponese, precipita in una voragine: ad attenderla le sevizie di una ragazzina e del suo mostruoso bambino; un uomo affetto dalla sindrome di Down si prende cura di una pianta carnivora gigante; una ragazza guarda la tv in compagnia di due mostri pelosi, con una televisione al posto della testa e poi si reca in una clinica, dove incontra un uomo che si trova lì per farsi curare: questi è afflitto da una sorta di disfunzione che gli impedisce di guardare i seni femminili. La cura, ovviamente, sarà anche peggio del male.

23:59 GAME OF DEATH  di Laurence “Baz” Morais, Sebastien Landry

2017

76′

Canada



Uccidere o essere ucciso: questa unica e semplice regola governa il «Gioco della morte» con cui sette ragazzi decidono di divertirsi in una giornata di sole come tante. Ma il divertimento lascia presto posto all’orrore, quando i ragazzi capiscono che, se non uccidono, saranno loro stessi a morire. Un’escalation di violenza si ripercuote sulla città, dove ognuno può essere vittima della furia omicida dei giocatori, ottenebrati dal desiderio di vincere, a discapito della loro stessa sopravvivenza. [rm]

23:59 THE CURED  di David Freyne

2017

96′

Irlanda

Finalmente è stata trovata una cura per sconfiggere il misterioso virus che ha sconvolto l’Europa, capace di trasformare gli esseri umani in zombie assetati di sangue. Tra coloro che sono guariti c’è Senan, che non riesce a dimenticare ciò che ha fatto ai suoi cari. Quando torna a casa di suo fratello incontra la cognata Abbie, rimasta vedova durante l’epidemia… [mp]


CINEMA MASSIMO – SALA 2

10:00 PAGINE NASCOSTE di Sabrina Varani

2017

67′

Italia

La scrittrice Francesca Melandri affronta per la prima volta l’eredità del padre, convinto fascista durante il Ventennio. Un passato per lungo tempo censurato dalla memoria familiare che, attraverso ricerche in Italia e in Etiopia, la figlia indaga e rielabora per il suo nuovo romanzo, confrontandosi anche con le rimozioni della memoria di un Paese e il violento passato coloniale. [rm]


12:00 ARCHIPELAGO di Camilla Insom, Giulio Squillacciotti

2017

63′

Italia

Nel Sud dell’Iran, su un gruppo di isole del Golfo Persico, uomini e spiriti convivono da secoli. La cultura e le tradizioni di queste isole sono il risultato dell’incontro tra l’Africa, i Paesi Arabi e l’Iran, un insieme sincretico di credenze. Entità spiritiche di origini differenti, chiamate Bād, «vento» in persiano, spostandosi attraverso l’aria e le correnti prendono possesso dei corpi degli abitanti delle isole, richiedendo un rituale musicale per essere quietate: il Rito dello Zār. [mp]


15:00 VA, TOTO! di Pierre Creton

2017

94′

Francia

La proiezione sarà presentata da Pierre Creton, Vincent Barré (co-sceneggiatore) e Arnaud Dommerc (produttore). Seguirà Q&A

L’arrivo del cinghialetto Toto a casa di Madeleine; il viaggio di Vincent in India e i suoi problemi con le scimmie; i sogni che fa Joseph grazie alla sua macchina per l’apnea del sonno: sono queste le storie che il regista Pierre Creton condivide con lo spettatore, racconti che in un modo o nell’altro fanno emergere il nostro rapporto con gli animali, vale a dire i nostri altri vicini. [rm]


17:15 BEYOND THE ONE – AL DI LÀ DELL’UNO  di Anna Marziano

2017

53′

Francia, Italia, Germania

La proiezione sarà presentata da Anna Marziano e Marco Morandi. seguirà Q&A

Un flusso di memoria in cui si susseguono frammenti di incontri avvenuti in India, Germania, Francia, Belgio e Italia. Immagini in 16mm e Super8 che danno il via a una conversazione plurale in cui il saggio e la poesia si intrecciano, attraversando l’area sfocata in cui i nostri esseri solitari si uniscono e l’ambiguità della nostra vita relazionale inizia. Una vasta esplorazione di diversi tentativi d’amare che attraversa il labirinto della violenza domestica e del dolore causato da ideali o circostanze sociali, in cui si riflette su differenti forme del vivere assieme. E sull’amore forte come la morte, e sulla morte forte come l’amore. [mp]


17:15 IN THE BOTTOM LAND OF HAPPY DEATH – NELLA GOLENA DEI MORTI FELICI  di Marco Morandi

2017

46′

Italia



La proiezione sarà presentata da Anna Marziano e Marco Morandi. seguirà Q&A

Tra gli anfratti e le golene del fiume Senio, nella bassa provincia romagnola, la piccola comunità di Cotignola si prepara a costruire una grande arena fatta di paglia per ospitare letture, spettacoli, concerti. Nasce così una grande festa ma due banali incidenti, in circostanze simili, provocano due morti tra gli organizzatori. Le vittime si incontreranno in una dimensione parallela dove i confini con il mondo reale saranno sempre più sottili. [mp]


20:00 ’77 NO COMMERCIAL USE – ’77 NO COMMERCIAL USE  di Luis Fulvio

2017

105′

Italia

 

È il ’77, finalmente il cielo (rosso) è caduto sulla terra. Wow. (A) Soffiare sul fuoco, a/traverso la zizzania, la gioia (armata), rivolta (di classe) e cospirazione, senza tregua, è uno strano movimento di strani studenti, congiura dei pazzi senza famiglia, senza galere. La prateria è in fiamme, la rivoluzione è finita, abbiamo vinto. [cg]


22:30 CHRISTELLE di Carmit Harash

2017

80′

Francia

La proiezione sarà presentata da Carmit Harash. Seguirà Q&A

Quando la filmmaker Carmit Harash diventa Christelle Le Pen la Francia non è più la stessa. L’ultimo tassello di una trilogia[cg].


CINEMA MASSIMO – SALA 3

09:30 MISSION TO MARS di Brian De Palma

2000

114′

USA

Anno 2020: la prima missione su Marte è in corso quando una tempesta di sabbia investe gli astronauti lasciando un solo superstite. La spedizione di salvataggio dovrà scoprire cosa è successo e troverà risposte talmente sbalorditive da riscrivere la storia dell’umanità. De Palma si confronta per la prima e unica volta con la fantascienza, raccontando con sottile ironia una storia dalle bizzarre venature new age. Girato tra Stati Uniti e Giordania.


11:45 GET TO KNOW YOUR RABBIT di Brian De Palma

1972

91′

USA



Un impiegato diventa ballerino di tip-tap e mago per sfuggire al grigiore della vita aziendale: ma resterà schiacciato dalle ansie di conquista e sfruttamento della vita moderna. Doveva essere il lancio hollywoodiano della star televisiva Tom Smothers, ma fu soprattutto una brutta esperienza per De Palma: la Warner lo licenziò e gli tolse il final cut. Rimane comunque lo spirito ribelle del regista. Strepitoso Orson Welles, nei panni all’epoca cari del prestigiatore.


14:00 DIONYSUS IN ’69 di Brian De Palma

1970

85′

USA

Invitato ad assistervi dall’amico-attore William Finley, De Palma si innamora dello spettacolo Dionysus in ’69, una rilettura sperimentale di Le Baccanti di Euripide messa in scena al Performing Garage dal gruppo teatrale newyorchese The Performance Group e diretta da Richard Schechner. Decide così di filmarla; e per rendere il confronto-scontro fra attori e pubblico, usa per la prima volta lo split screen, due cineprese sul palco e due sugli spettatori.


16:30 FEMME FATALE di Brian De Palma

2002

114′

Francia, Svizzera

Durante la presentazione di un film a Cannes, una ladra seduce una modella e ruba un abito-gioiello di oro e diamanti. Separatasi dai complici e decisa a mettersi in proprio, la donna fa perdere le tracce per rifarsi una vita. Un film di specchi – apparenza e superfici – che infrange l’equilibrio tra realtà e finzione. Rilettura del canone della donna fatale – in tv passa La fiamma del peccato – che si apre con una vorticosa sequenza sulle note del Bolero di Ravel.


19:00 THE FURY di Brian De Palma

1978

118′

USA

De Palma torna immediatamente al tema della telecinesi con un film nervoso e ardito, che sembra un B movie ma ha divi del calibro di Kirk Douglas e John Cassavetes. Horror e spy story si mescolano, padri e figli si affrontano e confrontano, e rapimenti, ipnosi, esperimenti si susseguono, sempre sulla pelle di ragazzi segnati da poteri eccezionali. Un racconto che ha la tessitura ruvida del cinema indie e l’eclettismo coinvolgente di una mdp magistrale.


21:45 TO PARSIFAL di Bruce Baillie

1963

16′

USA

L’omaggio del regista sperimentale statunitense Bruce Baillie alla leggenda di Parsifal, colui che lentamente acquista la saggezza. [mp]


21:45 SILENCE – SILENCIO  di F.J. Ossang

2006

20′

Francia, Portogallo



Filmati dalle prime alle ultime ore del giorno, gli alberi, il mare, alcuni megaliti, un ponte di ferro, la figura di una donna che passa… Il ritorno alla forma primitiva del cinema e agli elementi fondamentali: l’acqua, il vento, la terra e il sole. Con il sottofondo di un brano di musica industriale di Throbbing Gristle. [rm]


21:45 MARGEM SUL – MARGEM SUL  di José Álvaro Morais

1994

25′

Portogallo

Realizzato con i tagli di Zéfiro, film commissionato dalla tv pubblica portoghese e prodotto da Joaquim Pinto. Lisbona, il confine ultimo del Mediterraneo che si lega all’Atlantico attraverso l’estuario sconfinato del fiume Tago. A solcarlo, in modo continuo e incessante, i cacilheiros, i battelli di pubblico trasporto che collegano le sponde del fiume. Da un lato le pianure dell’Alentejo, il cui margine meridionale è la catena montuosa dell’Algarve, terra in cui convivono da terra di popolazioni diverse; dall’altro le distese dell’Atlantico, che del Mediterraneo sembra una continuazione. [mp]


21:45 ATLANTIQUES di Mati Diop

2009

16′

Francia, Senegal

Quando cala la notte il giovane Serigne, originario di Dakar, racconta a due amici intorno a un fuoco la sua odissea clandestina. [cg]


CINEMA REPOSI – SALA 1

11:00 – TESNOTA CLOSENESS di Kantemir Balagov

2017

118′

Russia

1998, Nalchik, Caucaso del Nord, Russia. La ventiquattrenne Ilana lavora nel garage di suo padre per aiutarlo a sbarcare il lunario. Una sera, la sua famiglia e gli amici si riuniscono per festeggiare il fidanzamento del fratello minore, David. Più tardi nella notte, la giovane coppia viene rapita e segue una richiesta di riscatto. Per questa compatta enclave ebraica coinvolgere la polizia è fuori discussione. Come farà la famiglia a procurarsi i soldi per salvare David? Ciascuno a modo suo, Ilana e i genitori non si tireranno indietro, quali che siano i rischi cui andranno incontro…


14:15 THE CRESCENT di Seth Smith

2017

99′

Canada

L’artista Beth, da poco vedova, si trasferisce in un cottage in riva all’oceano con il figlio di due anni Lowen, nel tentativo di superare la perdita e concentrarsi sul proprio lavoro. Ma una forza misteriosa incomincia a tormentarla, così come le attenzioni non richieste di alcuni vicini piuttosto inquietanti. Disperata e confusa, in un momento di incoscienza tenta il suicidio. A proteggerla solo il piccolo Lowen… [mp]


17:45 LES AFFAMÉS – THE RAVENOUS  di Robin Aubert

2017

96′

Canada

In un villaggio sperduto nel Nord del Quebec sta succedendo qualcosa di inquietante: improvvisamente i residenti si sono trasformati in creature feroci e aggressive, che attaccano le proprie famiglie, i propri amici e chiunque capiti loro a tiro. Una metamorfosi in zombie sanguinari inarrestabili che però non ha colpito tutti gli abitanti: alcuni sopravvissuti si nascondono, armati fino ai denti, nei boschi che circondano il paesino. A muoverli è il bisogno di unirsi contro la minaccia incombente e, soprattutto, la necessità di salvare la pelle. [mp]


19:45 TESNOTA – CLOSENESS  di Kantemir Balagov

2017

118′

Russia

1998, Nalchik, Caucaso del Nord, Russia. La ventiquattrenne Ilana lavora nel garage di suo padre per aiutarlo a sbarcare il lunario. Una sera, la sua famiglia e gli amici si riuniscono per festeggiare il fidanzamento del fratello minore, David. Più tardi nella notte, la giovane coppia viene rapita e segue una richiesta di riscatto. Per questa compatta enclave ebraica coinvolgere la polizia è fuori discussione. Come farà la famiglia a procurarsi i soldi per salvare David? Ciascuno a modo suo, Ilana e i genitori non si tireranno indietro, quali che siano i rischi cui andranno incontro…


22:15 THE REAGAN SHOW  di Pacho Velez, Sierra Pettengill

2017

74′

USA



La proiezione sarà presentata da Sierra Pettengill. Seguirà Q&A

Costruito esclusivamente con telegiornali degli anni Ottanta e videotape registrati dall’amministrazione stessa, il film esplora l’approccio alla politica di Ronald Reagan, completamente pensato in funzione del mezzo televisivo. A partire dalla rivalità fra il quarantesimo presidente degli Stati Uniti e il leader sovietico Michail Gorbacëv, viene analizzato il modo in cui Reagan facesse sempre ricorso alle proprie capacità nelle pubbliche relazioni per superare la sfiducia sovietica e le obiezioni di una stampa scettica, agendo costantemente sotto la spada di Damocle della terza guerra mondiale. [cg]


CINEMA REPOSI – SALA 2

09:30 CASTING di Nicolas Wackerbarth

2017

91′

Germania

A una settimana dall’inizio delle riprese, la parte del protagonista non è ancora stata assegnata. Per la regista Vera si tratta del primo film televisivo, un remake di Le lacrime amare di Petra von Kant di Fassbinder, e si prende tutto il tempo per cercare l’interprete ideale. Produttore e troupe iniziano a disperarsi, ma a Gerwin, attore sul set, il lavoro extra non dispiace affatto: guadagna come membro stabile del cast e inoltre ha l’opportunità di provare le battute con i candidati alla parte. Quando l’attore principale lascia il set, Gerwin sente che è il suo momento per una rinascita professionale. [rm]


11:30 FIRSTBORN  di Aik Karapetian

2017

90′

Lettonia

I coniugi Francis e Katrina vivono un momento di difficoltà perché non riescono ad avere figli. Un giorno vengono presi di mira da un delinquente che umilia Katrina e poi li rapina. Per smarcarsi dalle accuse della moglie, che gli rimprovera di non aver reagito, Francis si mette sulle tracce dell’assalitore e durante una colluttazione ne causa la morte. Francis riesce comunque a dimostrare la propria estraneità al fatto e per di più, poco dopo, Katrina gli annuncia di essere incinta. Qualcosa però non torna in questa apparente felicità, e ben presto un pacco anonimo lo conferma. [rm]


14:00 MOST BEAUTIFUL ISLAND  di Ana Asensio

2017

80′

Spagna, USA

Un giorno nella vita di Luciana, giovane immigrata spagnola che vive a New York. In fuga dal passato e intrappolata in una routine difficile da gestire, fatta di più lavori con cui sbarcare il lunario e di speranze, spesso disattese, di un futuro stabile. La situazione, già insostenibile fisicamente ed emotivamente, si fa ancora più dura quando Luciana si trova al centro di un gioco complesso e più grande di lei. Dal quale uscire sembra impossibile… [mp]


17:00 MESSI AND MAUD (POST-LAB PREVIEW) – MESSI E MAUD (POST-LAB PREVIEW)  di Marleen Jonkman

2017

92′

Olanda, Germania

La proiezione sarà presentata da Marleen Jonkman

A quarant’anni Maud si sente fallita. Dopo infiniti tentativi, lei e il fidanzato Frank devono accettare di non poter avere figli. Per dare linfa al loro rapporto, i due partono in viaggio verso la Patagonia, ma, se Frank impiega tutte le energie per ricominciare daccapo, Maud continua a essere ossessionata dall’idea del figlio. Dopo l’ennesimo litigio, Maud decide di proseguire il viaggio da sola, senza meta, attraversando la topografia del Cile. E dal freddo della Patagonia al caldo soffocante del deserto settentrionale, Maud trova finalmente il modo di far pace con se stessa.


19:15 THICK LASHES OF LAURI MANTYVAARA di Hannaleena Hauru

2017

91′

Finlandia, Francia

Le migliori amiche Satu e Heidi predicano che il vero amore non è in vendita e si dilettano a sabotare eleganti cerimonie nuziali nell’arcipelago finlandese. Ma quando Heidi si ritrova innamorata della stella nascente dell’hockey su ghiaccio nazionale, Lauri Mantyvaara, Satu è lasciata sola a portare avanti i loro piani. L’amore, l’amicizia e la rivoluzione vengono messi a dura prova e Satu è costretta a decidere cosa vuole realmente. E se ha il coraggio di farlo.


21:30 THE LODGERS di Brian O’Malley

2017

92′

Irlanda



Irlanda, anni Venti. Edward e Rachel sono una coppia di gemelli orfani che abitano nella residenza di famiglia, fatiscente e sinistra. Sebbene isolati, i due non sono soli: ad abitare la dimora, alcune entità invisibili che regolano la vita dei due ragazzi in modo ferreo, basandosi su tre semplice regole da non trasgredire assolutamente. Prima regola: Edward e Rachel, allo scoccare della mezzanotte, devono essere a letto, con la porta chiusa. Seconda: nessuno mai deve attraversare la siepe e accedere alla casa. Terza: i gemelli non possono lasciare l’abitazione in modo definitivo. Il mancato rispetto di questi obblighi comporterebbe la collera degli spiriti degli antenati. Vicina al compimento dei diciotto anni, Rachel conosce un giovane reduce dal quale si sente immediatamente attratta. Per lei rappresenta la possibilità di fuggire dal maniero e dalla maledizione che la perseguita. Edward però le si mostra ostile, scivolando nella follia: alla ragazza non rimane che affrontare le presenze ultraterrene da sola, per essere finalmente libera. [mp]


CINEMA REPOSI – SALA 3

10:00 SCARFACE di Brian De Palma

1983

170′

USA

Come l’originale di Hawks, un racconto raise and fall che De Palma adatta alla modernità e alla propria visione. Attraverso la figura di Tony Montana, arrivato da Cuba grazie all’amnistia di Castro e divenuto re del narcotraffico a Miami, il film assume forti valenze politiche. Un gangster movie isterico e fiammeggiante, tra nuvole di cocaina e fiumi di sangue, e ottiene finalmente, complici Al Pacino e Oliver Stone alla sceneggiatura, un grande successo di pubblico.


14:30 ALICE IN WONDERLAND di Clyde Geronimi, Wilfred Emmons Jackson, Hamilton S. Luske

1951

75′

USA

In Inghilterra, nella seconda metà dell’Ottocento, una bambina di nome Alice si annoia distesa su un prato mentre la sorella maggiore le legge un libro di storia. Distratta, vede un coniglio bianco che indossa un gilet affrettarsi verso un albero e decide di seguirlo, cadendo in una tana. Entra così in un mondo fantastico in cui fa la conoscenza di personaggi curiosi.


17:30 BARRAGE di Laura Schroeder

2017

110′

Lussemburgo, Belgio

La proiezione sarà presentata da Laura Schroeder e Lolita Chammah (attrice)

Dopo dieci anni all’estero, Catherine torna in Lussemburgo per ricongiungersi con sua figlia Alba, cresciuta dalla nonna, Elisabeth. Alba si rapporta in modo freddo e distante con questa estranea apparsa dal nulla nella sua vita. Quanto a Elizabeth, vuole solo proteggere la nipote e mantenere la figlia a distanza. Un giorno, Catherine, esasperata, decide di fare a modo suo e di portare Alba in gita su un lago nel Nord del Paese. Inizia quindi un viaggio insolito, dove la giovane donna dovrà comprendere a proprie spese che il suo avversario più grande è forse rinchiuso in se stessa. [cg]


20:00 BEAST di Michael Pearce

2017

107′

UK

La proiezione sarà presentata da Michael Pearce



Moll vive sull’isola di Jersey, nel canale della Manica. Nonostante abbia ventisette anni, abita ancora con i genitori: a bloccarla la piccola comunità, piuttosto opprimente, che la circonda e il legame morboso con il vecchio padre e la madre rigidissima. A cambiare tutto l’incontro con Pascal, uno straniero di cui si sa poco o nulla ma che la conquista con i suoi modi da spirito libero. Moll, perdutamente innamorata, va a convivere con lui e inizia una nuova vita. Ma la felicità dura poco: Pascal è accusato di essere il responsabile di alcuni efferati omicidi. La ragazza, nonostante l’ostilità e le pressioni degli abitanti del luogo, rimane al fianco dell’uomo. Una scelta di cui pagherà le conseguenze. [mp]

22:30 THE DISASTER ARTIST di James Franco

2017

98′

USA

Greg è un giovane aspirante attore che frequenta una scuola di recitazione a San Francisco con risultati piuttosto scarsi: apparentemente è l’unico a non accorgersi della totale mancanza di talento che lo affligge. Frustrato e demotivato, stringe amicizia con il compagno di classe Tommy, che alla legnosità da palcoscenico di Greg oppone uno stile sopra le righe. Con risultati disastrosi. Un personaggio singolare, inesorabilmente entusiasta, che cela, con sospetto e voluto mistero, età, origine geografica e provenienza delle proprie risorse economiche. Quando i due si trasferiscono a Los Angeles, pronti a tentare la scalata a Hollywood, si scontrano con mille rifiuti, spesso umilianti. Non per Tommy, che decide, dato che nessuno vuole fornirgliene l’occasione, di scrivere, dirigere e produrre The Room, il loro esordio, che, secondo i suoi piani, dovrebbe lanciarli nel dorato mondo dello Star System. Il risultato? Un melodramma senza capo né coda, divenuto un cult movie e da più parti definito «il più grande film brutto mai realizzato». Ispirato a una storia vera.


CINEMA REPOSI – SALA 4

09:15 – PHANTOM OF THE PARADISE – IL FANTASMA DEL PALCOSCENICO  di Brian De Palma

1974

92′

USA

Il mito di Faust e Il fantasma dell’Opera secondo De Palma: una rock opera dove i generi si mescolano (horror, musical, commedia) e il grottesco quale «trucco della realtà» è il solo vero modello. Il musicista William Finley, defraudato dall’impresario della Death Records Swan (Paul Williams, anche autore delle musiche), si aggira in maschera e costume ricordandosi di Woton’s Wake. Fu un flop immeritatissimo al botteghino: per fortuna negli anni è diventato un cult.


11:15 – SNAKE EYES – OMICIDIO IN DIRETTA  di Brian De Palma

1998

98′

USA

Rick Santoro, poliziotto corrotto di Atlantic City, assiste a un incontro di boxe durante il quale è assassinato il segretario alla difesa. Mentre collabora all’indagine dell’amico d’infanzia Kevin Dunne, responsabile della sicurezza del politico, s’imbatte in una misteriosa testimone. Un film eccessivo come il suo protagonista Nicholas Cage, nel quale De Palma mette in scena il suo repertorio (vertiginosi piani sequenza, split-screen) per costruire un thriller irresistibile.


14:45 – RHUBARB – IL GATTO MILIONARIO  di Arthur Lubin

1951

94′

USA

Un eccentrico uomo d’affari, proprietario della squadra di baseball del Brooklyn, lascia in eredità tutto il suo patrimonio a Rabarbaro [in originale Rhubarb, ndr], un gatto randagio da lui adottato, la cui tutela spetta al giovane amico Eric Yeager. I giocatori della squadra, che vorrebbero sottrarsi al ridicolo di avere un animale domestico come proprietario della società, vengono convinti da Eric che il gatto è in realtà un prezioso portafortuna, e incoraggiati da questo iniziano a vincere una partita dopo l’altra. Negli ambienti delle scommesse Rabarbaro non è però ben visto da tutti e qualcuno medita di farlo sparire per rovesciare il prevedibile risultato del prossimo incontro tra il Brooklyn e il Manhattan.


17:15 – WOTON’S WAKE di Brian De Palma

1962

27′

USA

Un omaggio-pastiche al cinema, dal muto di Caligari a King Kong e Il settimo sigillo, dove William Finley esordisce con il suo «regista-pigmalione» nei panni del misterioso Woton Wretchichevsky, che brucia coppiette con la fiamma ossidrica e crea sculture d’acciaio. Dalle quali un giorno «nasce» una donna. L’oscura vicenda è poco importante: conta la furia iconoclasta e orgogliosamente cinefila. Praticamente un precedente di Il fantasma del palcoscenico




17:15 – MURDER A LA MOD di Brian De Palma

1968

80′

USA

Il primo De Palma a essere distribuito in sala è uno «scherzo» sperimentale che gioca con la struttura temporale, alla Rapina a mano armata: la bionda Margo Norton è innamorata del filmmaker di nudie Jared Martin, che però la respinge; ma le ragioni del suo rifiuto sono altre, mentre intorno a loro impazza il folle Otto (l’onnipresente William Finley). Alcune tematiche anticipano Blow Out (dove peraltro, in una scena, un televisore trasmette proprio questo film).


19:45 – THE RESPONSIVE EYE di Brian De Palma

1966

26′

USA

Il 23 febbraio 1965 si svolse al MoMA l’inaugurazione della mostra The Responsive Eye (curata da William C. Seitz), che celebrava la cosiddetta Op Art, l’arte ottica. Fra gli autori, Victor Vasarely, Bridget Riley e il collettivo italiano Gruppo N. De Palma si «intrufola» il giorno della prima e intervista gli invitati (tra cui David Hockney); il suo interesse è giustificato, perché è ciò che il suo cinema si impegnerà a fare, «stimolare l’occhio» dello spettatore.


19:45 – GREETINGS – CIAO AMERICA  di Brian De Palma

1968

88′

USA

Una commedia di contestazione, con lo spauracchio dell’arruolamento per la guerra del Vietnam e l’omicidio del presidente Kennedy a fare da tormentone ingombrante. Le giornate di tre amici sfaccendati, fra visite di leva, teorie complottistiche e – in perfetto stile depalmiano – ossessioni voyeuristiche, rappresentano la controcultura dell’epoca. Il doppiaggio italiano ne ha stravolto e involgarito gran parte dei dialoghi. Il film che ha «sdoganato» Robert De Niro.


22:15 – OBSESSION di Brian De Palma

Un uomo d’affari di New Orleans si rifiuta di pagare il riscatto per il rapimento della figlia e della moglie, che muoiono in un’esplosione. Anni dopo incontra a Firenze, dove aveva conosciuto la moglie, una donna identica a lei. Il passato si ripete, ma il destino intralcia i piani di chi ha ideato l’intrigo. Sceneggiato da Paul Schrader e musicato da Bernard Herrmann, il film più esplicitamente hitchcockiano di De Palma, a tratti un remake di La donna che visse due volte.


CINEMA REPOSI – SALA 5

10:00 – APPENNINO di Emiliano Dante

2017

66′

Italia

Un diario cinematografico girato tra l’agosto del 2016 e lo stesso mese dell’anno successivo, in cui si passa dalla lentissima ricostruzione dell’Aquila, la città dove il regista vive, al terremoto di Amatrice e Arquata del Tronto, alla vita in albergo dopo i terremoti di Norcia e di Montereale-Campotosto. Un percorso intimo e ironico, lirico e geometrico, dove il racconto della vita in un’area sismica diviene lo strumento per riflettere sul senso stesso del fare cinema.


11:30 – DIORAMA – DIORAMA  di Demetrio Giacomelli

2017

86′

Italia

Il rospo, la cicogna e la rondine. L’incontro tra l’uomo e l’animale selvatico in città. Attraverso l’osservazione delle attività che avvicinano i protagonisti delle tre storie al mondo animale, si rivela una dimensione intima, qualcosa di non visibile immediatamente, ma da sempre presente nell’uomo; qualcosa che soltanto attraverso un’alterità può ritornare alla sua vera essenza.


14:15 – COLO di Teresa Villaverde

2017

136′

Portogallo, Francia



Da quando il marito è disoccupato, una madre raddoppia i turni di lavoro per pagare le bollette. La figlia adolescente cerca di vivere come sempre, anche se la mancanza di denaro rende tutto più difficile. Fuggendo dalla quotidianità condivisa, i membri della famiglia lentamente diventano estranei gli uni agli altri, mentre la tensione aumenta, nel silenzio e nel senso di colpa.


17:00 – MOTHER, SON & GRANDMOTHER – MADRE, FIGLIO E NONNA  di Benjamín Brunet

2017

84′

Cile

La proiezione sarà presentata da Benjamín Brunet. Seguirà Q&A

Dopo l’eruzione del vulcano che la sovrasta, la città cilena di Chaitén, nella provincia di Palena, è ridotta a un luogo fantasma. Fra macerie e case abbandonate si aggira Cristóbal, tornato nella sua città natale per un progetto fotografico che lo aiuti a recuperare le sue radici. Dopo alcuni giorni di solitudine, Cristóbal incontra due donne, la tabaccaia Ana e l’anziana madre María, e poco alla volta entra nelle loro vite trovando l’affetto e la famiglia che non ha mai avuto.


20:15 – LET THE SUMMER NEVER COME AGAIN  di Alexandre Koberidze

2017

202′

Germania, Georgia

Un ragazzo arriva in città da un villaggio per le audizioni di una compagnia di danza. Partecipa per denaro a combattimenti di strada illegali e si prostituisce. S’innamora di un uomo. Inizia a ballare in una compagnia. L’uomo che ama va in guerra; il giovane torna al suo villaggio.

Alla prossima 🙂
Davide Franchini



1 Comment

  • Hi there, i read your blog from time to time and i own a similar one and i was just curious
    if you get a lot of spam remarks? If so how do you protect against it,
    any plugin or anything you can suggest? I get so much lately
    it’s driving me crazy so any help is very much appreciated.

Comments are closed.